Lorenzo Buzzoni: Welcome in Union-Capita

Con grande piacere diamo il benvenuto nel team Union-Capita a Lorenzo Buzzoni, uno degli atleti italiani che punta alle Olimpiadi. Per questo ambizioso obiettivo ce la sta mettendo tutta fra allenamenti e partecipazione a più gare possibili. Ve lo presentiamo con questa intervista realizzata da Eleonora Raggi.


Ciao Lori!
Parlaci della tua prima esperienza sullo snow? Quando hai cominciato? Ho cominciato 11 anni fa al corno alle scale con mio padre che provava a farmi scendere su questa tavola gialla della sims, ma non mi ricordo troppo bene, invece mi ricordo benissimo la prima volta che mi ha portato in powder in senales, ovviamente cartellavo sempre però riuscii a fare il mio primo valigetta su un saltino…che figooo…

Home resort? Bologna

Descriviti in due parole: spero simpatico, orgoglioso, un pò permaloso e che quando c’è da fare festa ci sono…

Se potessi scegliere tra vincere le Olimpiadi e una videoparte da paura cosa sceglieresti? Ma, io direi che sceglierei di vincere le olimpiadi, però sono molto indeciso perché anche una videopart in un bel video incazzato non sarebbe male….comunque se vinci le olimpiadi le videopart penso che non ti manchino…


Abetone…questo il risultato di qualche ora di sbadilate.

Fai parte della Nazionale, come influisce sui tuoi programmi e cosa implica nella tua vita di rider? Diciamo che la maggior parte dei miei programmi sono con la nazionale, ed è buono perché una parte delle uscite vengono pagate e poi quando snowboardi con la squadra c’è sempre l’allenatore che corregge i tuoi trick le tue run e avere un consiglio ad ogni sbaglio che fai è un buon aiuto…ovviamente far parte della nazionale implica che sei più legato alle gare fis e magari puoi andare a fare meno photosession e meno gare ttr…

Cos’è il TTR? Un circuito di gare divertentissime dal mio punto di vista organizzate benissimo, dipende quante stelle abbiano ovviamene…

E la FIS? Le gare con cui si va alle olimpiadi…

La stagione è iniziata bene direi! Dove sei stato fin ora? Quest’estate sono andato in Nuova Zelanda con la nazionale per un mese per allenarci, fare una gara e fare foto, poi sono andato una settimana ad ottobre a zermatt a girare un pò sui salti e in pipe, poi a fine ottobre sono stato a Saas Fee per fare due gare fis in pipe, poi skipass e a fine novembre sono andato a fare una gara di jump di coppa del mondo a Stoccolma fino ad arrivare ad ora che sono in colorado ad allenarmi con la squadra…

Qual è la tua meta per questa stagione? Spero di fare una buona stagione sia come gare , magari un bel risultato in coppa del mondo, con qualche buona foto e qualche buona ripresa…

Qual’è il trick più stiloso che hai chiuso ultimamente? Penso cab 9 cork japan a Stoccolma


Lorenzo a Folgefonna in Norvegia con il team Protest EU

Cosa vorresti cambiare dell’essere rider? Io penso che sia bello essere un rider che gira un po’ dappertutto, cambi sempre un po’ aria conosci gente nuova e non vedi sempre la stessa gente che vedi,nel mio caso a Bologna…da un lato fa bene poi ovvio che magari quando stai via per un po’ di tempo la inizi a sentire la lontananza…

Cosa non cambieresti mai dell’essere rider? Conoscere gente nuova, snowboardare con gli amici, divertirti e fare festa con gli amici…

Se potessi tornare in uno dei posti che hai visitato fin’ ora quale sarebbe? E perché? San Francisco, perché ci sono stato durante lo spring breack e anche se non avevo 21 anni mi sono divertito di brutto…poi città fighissima…

Preferisci i grossi contest o una giornata in powder? Una giornata seria in powder direi che non riesce a sostituirla niente…

Street o Pipe? Pipe ovvio, è comunque sempre la disciplina più tecnica dello snowboard…


All’Abetone ci sono spot decisamente sorprendenti …

Quali sono i tuoi programmi per la stagione? Fare gare fis e ttr e sarebbe bello fare qualche foto e video…

Piatto preferito? bè direi i tortellini o qualche pasta con il ragù fatto in casa e il sushi….

Il film di snow che consigli a tutti? Sinceramente non ne ho ancora visti, ma ho visto qualche parte di that’s it that’s all e direi che spacca proprio, apparte che il livello di Travis è proprio grosso e poi non c’è una ripresa da fermo sono tutte in movimento e direi che è una bella svolta per i vari video…cmq aspetto a vedere gli altri prima di consigliare un video..

Cosa c’è nel tuo i-Pod? Ma in realta ho ancora uno di quei mp3 vecchio stile da 126 mb, quindi non ci sta molto cmq ho dentro qualche pezzo dei Queen of the stone age, qualche pezzo funky vecchio e qualche cosa dei beasty boys

Descrivi il tuo set-up. Adesso uso tavola Capita con scarponi DC ed attacchi UnionBindings con un passo di 58-59 e -12 +18 di regolazione attacchi.. Come abbigliamento uso Protest con giacca rossa e un pantalone grigio…

Quand’è stata l’ultima volta in cui hai avuto veramente paura? L’anno scorso a Bardonecchia stavo facendo il training per la gara di coppa del mondo e nel fare un fs7 mi ha preso la lamina mentre uscivo dal pipe e sono atterrato di costole sull’angolo del coping…Si è stato brutto…

Qual’è stato il contest o la situ più divertente che ti sia mai capitata in snow? Sicuramente la night session in Nuova Zelanda…

Tralasciando lo snow, hai altri talenti o passione nascoste? Boooo!!!! direi che gioco abbastanza bene con gli amici a calcetto e mi piace giocare a basket ma sinceramente non ci gioco quasi mai,…

Se il Mondo stesse per finire e avessi l’ultima giornata a disposizione come la passeresti? Faccio il clif più grosso del mondo con una super rotazione, tanto anche se va male(e va male) dovrei morire comunque poco dopo….”magari prima di farlo cerco di trombare il più possibile”

Di cosa non potresti mai fare a meno in viaggio? Cioè cosa non manca mai nella tua valigia? La mia presa universale ed il mio pc..

Hai una pagina myspace? Ti troviamo su facebook? Myspace non lo uso quasi mai, ma facebook lo uso abbastanza..basta cercare il mio nome.


Come se un Lorenzo non fosse abbastanza…

Questa scena italiana tanto criticata di cosa ha bisogno secondo te? Penso che ora la scena stia crescendo abbastanza a livello di riding, comunque per far crescere il livello bisognerebbe avere dei pipe fatti come dio comanda e avere dei bei park fatti bene, che ora come ora ce ne sono ancora pochi (ma penso che si stia lavorando abbastanza bene e che in giro ci siano dei buoni progetti per costruire dei bei park)…comunque ci vogliono i pipe….

Ringraziamenti: ovviamente come al solito inizio col ringraziare la mia famiglia (il mio sponsor principale), i miei sponsor Protest, Capita, UnionBindings, Snowpark.it e tutti i miei amici di Bologna e fuori e spero di non essermi dimenticato nessuno…..

Foto ed intervista di Eleonora Raggi